Natale: è il momento del Digital Detox?

La Digital Detox è un trend del momento: dagli hotel che chiedono ai clienti di lasciare tutti gli apparecchi elettronici alla reception o addirittura a casa, ai pacchetti di “disintossicazione” a base di yoga, fino ai soggiorni per surfisti.
Secondo Keith Ferrazzi, autore di due best seller sul digital detox e Ceo di una società di consulenza nel settore, il Natale è il miglior momento per staccarsi dalla tecnologia.
”Scegliere deliberatamente di ‘disconnettersi’ per 24 ore, ma l’ideale sarebbero 72, può migliorare le relazioni ed aumentare il benessere personale – sostiene Ferrazzi -. Si ha molta più energia perché si dorme di più, e si trovano nuove prospettive”.
Ferrazzi ha consigliato di programmare questa “assenza dal digitale” in cinque step: dalla scelta del periodo migliore alla eliminazione di ogni “tentazione” (pc, smartphone, tablet), fino alla ufficializzazione dell’operazione: ”Fate sapere a tutti che siete disconnessi sui social, con le risposte automatiche alle email, con il messaggio in segreteria – afferma Ferrazzi -. Questo vi permetterà di concentrarvi su chi vedete di persona”.
Sembra una scelta saggia, ma forse anche un po’ anacronistica: ormai la nostra vita è pervasa dal digitale e, probabilmente, non è così semplice “staccare” in un momento come il Natale: come ricevere e fare gli auguri? Come condividere i momenti e le foto più importanti?
Per non parlare di quanti – sempre più persone – a Natale lavorano da casa, grazie al proprio smartphone.