#turchiscope: il potere della tradizione in live streaming

Cos’è successo all’inaugurazione di Expo Milano 2015?
Su Periscope si sono susseguite una serie di dirette “ufficiali” e non, che hanno permesso a chiunque, da qualsiasi parte del mondo, di accedere al più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione.
Oltre al canale Rai Expo, progetto cross mediale della Rai, che racconta Expo Milano 2015, moltissimi profili (giornalisti, aziende, professionisti, volontari) si sono trasformati in “inviati speciali” della manifestazione.

Cosa succede, invece, se lo stesso processo si attiva per un evento di rilevanza locale?
Si rompono le barriere geografiche e la manifestazione si trasforma in patrimonio di tutti, non in differita, ma “nel momento stesso in cui accade”. Questa è l’idea da cui nasce “Sfilata dei Turchi in The World”: la storica parata, in programma a Potenza per il 29 maggio 2015, verrà promossa oltre i confini regionali e nazionali, attraverso il live streaming di Periscope.
Le dirette saranno disponibili ai “live viewers” in lingua italiana, inglese, tedesca e spagnola, per consentire a chiunque di vivere a pieno questa esperienza e interagire con like e commenti. Il progetto è potenzialmente esplosivo, se si pensa ai dati di Periscope: nei soli 10 giorni di lancio l’applicazione ha superato la quota di un milione di utenti.

Ma cos’è Periscope?
Il fondatore Kayvon Beykpour spiega: “Volevamo creare quanto di più vicino possibile al teletrasporto”.
Secondo Wired: “È broadcasting puro e coinvolge tante più persone quanti sono coloro che vi seguono sui social network, Twitter in primis, ma tutto avviene senza l’ansia della diretta.”

Quale il target di riferimento dell’iniziativa?
Curiosi, amanti di Periscope, studenti, professori, giornalisti, professionisti, ma soprattutto tutti coloro che, per origini, affinità o passione, hanno nel cuore la Basilicata e le sue tradizioni.
#turchiscope è l’hashtag con cui WE LOVE POTENZA – ideatore e organizzatore – ha lanciato questa iniziativa.